PALLAVOLO. TUSCANIA CORSARA E PRIMA IN CLASSIFICA

Mochalski,  23 punti: Tuscania si aggiudica l’intera posta in palio in casa della Impavida: risultato finale 3-1 per Buzzelli e compagni

Set: I 22-25 (33’); II 25-22 (33’); III 25-27 (37’); IV 22-25 (31’)

Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Buzzelli, Sorgente (L), Calonico 10, Festi 7, Bonami (L), Pedron 3, Mochalski 23, Cernic 11, Crò, Shavrak 16, Seveglievich n.e., Piscopo. Allenatore: Montagnani.

Sieco Service Impavida Ortona: Simoni n.e, Pesare (L) n.e., Zanettin 22, Bencz, Tartaglione 15, Ottaviani 12, Sitti, Provvisiero (L), Di Meo, Lanci A. 1, Zanini 7, Menicali 8. Allenatore: Nunzio Lanci

NOTE: Durata Totale incontro: 2h 14’. Aces: 7 Ortona 6 Tuscania. Errori Al Servizio: 18 Ortona 17 Tuscania. Muri punto: 12 Ortona 10 Tuscania

PRIMO SET: Padroni di casa che scendono in campo con Andrea Lanci in regia e opposto Zanettin. Il “Pacchetto Centrali” è invece formato da Menicali e Zanini, con Tartaglione e Ottaviani Schiacciatori. Libero Provvisiero. Al di là della rete i laziali sono pronti con l’ex Pedron palleggiatore e l’opposto Mochalski. Calonico e Festi centrali, Cernic e Shavrak sulla banda, libero Bonami.  L’incontro si apre con il servizio del Tuscania ed il primo punto della SIECO. Arriva subito il primo break per gli ospiti 1-3. Il Tuscania gioca in scioltezza e quando il tabellone indica 3-7, Nunzio Lanci chiama il primo time-out a disposizione. Prolifico il turno di Tartaglione, nel quale la Sieco accorcia le distanze 7-9. Quando Zanettin sfrutta il tocco del muro che vale il 9-10, coach Montagnani decide che è ora di interrompere il gioco. Arriva una nuova fase calante dei padroni di casa, Tuscania ne approfitta, riprende il largo 9-15 e Nunzio Lanci sfrutta la sua seconda chiamata di Time-Out. Mochalsky mette a segno l’ace del 16-21 grazie anche all’aiuto del nastro che stoppa la palla e la fa cadere senza che nessun impavido possa recuperarla. Errore di Shavrak la sua pipe sulla rete costringe Tuscania a chiedere Tempo 19-21. Tartaglione fa ace due volte e la SIECO trova un incredibile pareggio 21-21. Finale di set convulso dove la SIECO non riesce a trovare la forza necessaria a completare l’impresa, arrivano un errore al servizio ed un paio di ricezioni sporche che permettono agli ospiti di chiudere il set 22-25.

Formazioni invariate nel SECONDO SET che comincia con il Capitano Andrea Lanci al servizio e proprio con questa rotazione che la SIECO conquista il primo break 2-0. Tuscania mette avanti il naso per la prima volta nel set 6-7. Zanettin è autore del muro che regala il pareggio ortonese 11-11 e nell’azione successiva ancora un muro, ma questa volta di Menicali, segna il sorpasso 12-11. È invalicabile il muro a tre eretto dalla Maury’s. Il doppio vantaggio 16-18 fa decidere a Nunzio Lanci di chiamare Time-Out. È un susseguirsi di emozioni, Zanini trova l’ace del 19-19 e Tartaglione il mani-out del 20-19. Ancora un ace di Zanini 21-19. Finale di set intenso, con le squadre che si rincorrono punto su punto con la SIECO che ha dalla sua due set point a disposizione 24-22. Il momento è propizio per i padroni di casa, quindi Montagnani chiama Time-Out. Il nuovo entrato Di Meo grazie al suo servizio mette in difficoltà la ricezione ospite e il set si chiude 25-22

TERZO SET al via. Formazioni invariate e primo punto degli ospiti. Sontuoso il muro a uno di Zanettin 4-3. Invasione a rete di Pedron e primo break conquistato dalla SIECO 5-3. Bravo Piscopo a mettere in difficoltà la ricezione dei locali che, non potendo costruire con precisione, vanno sotto 9-10. Ancora un punto di distacco per Tuscania e Lanci chiama tutti in panchina 10-12. Muro di Tartaglione e punteggio ribaltato 14-13. Il copione è sempre lo stesso. Si gioca punto su punto con le squadre impegnate a superarsi e per poi riprendersi e scappare avanti a turno: 19-17. Ace di Shavrak, Tuscania di nuovo avanti, Time-Out chiesto da Nunzio Lanci. Ancora un ace che vale il sorpasso, a metterlo a segno è Menicali 21-20. L’errore al servizio dell’esperto Cernic da alla SIECO la possibilità di giocarsi il primo set point, ma se ne riparla dopo il Time-Out richiesto dalla panchina laziale: 24-23. L’errore al servizio di Zanini allunga ancora il set che andrà a finire ai vantaggi. Questa volta sono gli ospiti ad avere la chance di chiudere il set e lo fanno ribaltando il punteggio 25-27

QUARTO SET.   Anche gli ospiti, non si arrendono mai e mettono a segno un parziale di tre punti a zero: 8-9. Zanettin è una sentenza e tiene a galla gli adriatici 15-14. Ancora un parziale di 3-0 per gli ospiti vede costretto Nunzio Lanci a chiamare tempo per limitare i danni 15-17. Nunzio Lanci prova ad alzare il muro, ma la mossa non sortisce effetto e Tuscania può beneficiare di due punti set. Ed è ancora un’ingenuità sotto rette a regalare con un rocambolesco rimbalzo l’ultimo punto agli ospiti che vale vittoria e momentaneo primo posto.

(dal nostro corrispondente da Ortona)

 

 

error: Content is protected !!