QUELLA INCREDIBILE COPPA ITALIA IN DUE “ATTI”…

COPPA ITALIA 30/1/2019 VITERBESE C.  0  TERNANA 1 (sospesa all’intervallo) VITERBESE CASTRENSE (3-5-2): Demba 5.5; Rinaldi 5.5 Atanasov 5.5 Sini 5.5;  De Giorgi 6 Baldassin 5.5 Palermo 6.5 Pacilli 6 Mignanelli 6; Zerbin 6 Polidori 6. A disp.: Forte,  Damiani, Milillo, Artioli, Bismark, Vandeputte, Molinaro, Tsonev, De Vito, Scaheper. All. Calabro  6. TERNANA (3-5-2): Gagno 7; Hristov 6-5 Mazzarani 6.5 Bergamelli 6.5; Frediani 6 Rivas 6 Palumbo 6.5 Callegari 6 Lopez 6.5; Bifulco 6.5 Butic 6. A disp.: Vitali, Nicastro, Cori, Filipponi…

Leggi il seguito

ATTACCANTI OUT, DA UNA PARTE E DALL’ALTRA

Potrebbe essere un Ternana-Viterbese senza diversi attaccanti, da una parte e dall’altra. In casa gialloblu sono transitati dall’infermeria Volpe e Culina, mentre nella Ternana sono fortemente in dubbio Partipilo e Torromino. La Ternana, però, può disporre ugualmente su attaccanti come Vantaggiato, Ferrante, Marilungo, che non sembra poco, mentre tra i Gialloblu sono allertati Molinaro e Pacilli. 

Leggi il seguito

TUSCANIA, RISCATTO AD ALESSANO?

Dopo le due battute di arresto il Tuscania di Tofoli deve ripartire, per non creare un pericoloso break. Ci vorrà una grande prestazione sul campo dell’Alessano. Il campionato, intanto, prosegue con il due di testa Grottazzolina-Corigliano in cima alla classifica, che è la seguente: Classifica   Punti Partite Tipo di Risultato  Set  Punti Vinte Perse 3·0 3·1 3·2 2·3 1·3 0·3 Vinti Persi Fatti Subiti Grottazzolina 12 4 0 2 2 0 0 0 0 12 2 355 298 Corigliano-Rossano…

Leggi il seguito

LE GRANDI STORIE. LA FINALE DEL 1967…

Coppa Campioni: Celtic Glasgow-Inter 2-1 Dopo cinque stagioni ricche di successi (3 scudetti, 2 Coppe Campioni, 2 Intercontinentali) si chiude l’epoca della Grande Inter. A scrivere la parola fine sul meraviglioso ciclo nerazzurro è il Celtic Glasgow, che nella finale di Lisbona ’67 si impone 2-1. Nel giro di 13 giorni la squadra di Helenio Herrera, che lascerà la guida del club nel ’68 dopo un amaro 5° posto in campionato, perde la semifinale di Coppa Italia contro il Padova, lo scudetto…

Leggi il seguito

LA CAVIGLIA DI VOLPE, UN “BEL” PROBLEMA PER CALABRO

La caviglia dell’attaccante gialloblu è ancora gonfia e, quindi, al momento, lo fa rimanere tra i giocatori fortemente in dubbio per sabato prossimo. A meno di recuperi miracolosi la gara con la Ternana non lo vedrà al fianco di Tounkara, dove ci sarà Culina, per il quale Calabro sta studiando un ruolo diverso, da trequartista. Un dubbio anche dalla parte opposta, Partipilo, assente ancora, e che ha seguito l’allenamento a bordo campo. Sulla presenza contro la Viterbese dell’ex Virtus Francavilla…

Leggi il seguito

QUELLA AMICHEVOLE DEL 2006 TRA VITERBESE E TERNANA

AMICHEVOLE: VITERBESE-TERNANA 1-0 VITERBESE (3-4-1-2): Fimiani (10’ st Favaretto); Gagliarducci, Ingiosi, Balagna; Giansante (10’ st Cortese), Lolli (19’ st Ciani), Bussi, Chiavarini; Cordisco (10’ st Giunchi); Venturini (10’ st Tiberi), Di Iorio (21’ st Casciotti). A disposizione: Carrozza, Marini, Oresti. Allenatore Tamborini TERNANA primo tempo (4-4-1-1): Tazza; Bono, Montero, Fattori, Danotti; Russo, Delnevo, Di Deo, Cherubini; Candreva; Perna R. TERNANA secondo tempo (4-4-1-1): Cunzi, Zanotti, Oshadogan, Di Dio, Cibocchi, Alessandro, D’Astolfo, Mancino, Fanasca; Perna M.; Aurino. Allenatore Favarin ARBITRO: Forconi…

Leggi il seguito

MONTEROSI PRONTO ALLA SFIDA CON L’ALBALONGA

Settimana d’allenamento iniziata a pieno regime in casa Monterosi. Dopo la bella vittoria in trasferta sul campo del Ponsacco, la squadra di mister D’Antoni è tornata a lavorare da ieri per preparare la delicatissima sfida interna con l’Albalonga, un ulteriore banco di prova contro la seconda della classe per testare forza, maturità e consapevolezza di questo gruppo.Tra gli inattesi protagonisti di domenica, oltre al debutto in serie D di Guidarelli prodotto interno proveniente dalla Juniores, c’è la prima rete in campionato di Ivan…

Leggi il seguito

PILLOLE DI CALCIO (per un sorriso…)

Società di eccellenza romana (che, in realtà, di eccellenza ha veramente poco…). Vengo a sapere, a novembre, che c’è un dirigente che ho conosciuto in altre società con cui PENSAVO di aver insaurato perlomeno un rapporto di cordialità (considerato che, gli anni prima, ridevamo e scherzavamo insieme in tribuna). Lo chiamo per questo solito benedetto, e famoso, tabellino domenicale. Dirigente: No, mi dispiace. Faccio il team manager, non prendo tabellini. Se LEI vuole venga a vedere la partita. in alternativa…

Leggi il seguito
error: Content is protected !!