“FORZA VITERBO!”. GLI EX CAPITANI: CARMINE PARLATO

“Sarà una dura prova da superare – dice Carmine Parlato, ora diventato allenatore vincente, con record di campionati vinti in serie D – per me e per la bella gente di Viterbo che mi ha sempre voluto bene. Io sono a Padova, dove ho raggiunto la famiglia, e posso solo dire, agli sportivi e non, di stare a casa. Portiamo pazienza e facciamo in modo di uscirne tutti nella maniera migliore, tutti in salute. Principalmente pensiamo a questo, poi dopo…

Leggi il seguito

TOMMASI E GHIRELLI, DUE POLI DI UN PROBLEMA PER IL MOMENTO SENZA SOLUZIONE…

SI PARLA OGNI GIORNO, SI PARLA SICURAMENTE TROPPO, PERCHE’ QUANDO NON SI HANNO SOLUZIONI IN MANO FORSE SAREBBE MEGLIO IL SILENZIO. C’E’ CHI PARLA DI MAGGIO E CHI PARLA DI AGOSTO, C’E’ CHI CHIUDEREBBE TUTTO E CHI E’ CONVINTO ANCORA DELLA RIAPERTURA. iL CALCIO DI SERIE C RISCHIA DI PERDERE MOLTE SOCIETA’, MA FORSE QUESTO PERMETTEREBBE, FINALMENTE, LA RIFORMA DI UNA CATEGORIA CHE TRABALLAVA GIA’ VISTOSAMENTE GIA’ PRIMA DELLA PANDEMIA, CON ESTATI TRASCORSE ALL’INSEGNA DEI FALLIMENTI. TOMMASI: “La salute e…

Leggi il seguito

E’ MORTO VENDRAME, QUELLO DEI “CAVALLI SELVAGGI”

Ezio Vendrame, storico calciatore degli anni ’70, idolo dei tifosi per i suoi comportamenti dentro e fuori dal campo, tanto da essere soprannominato “il George Best italiano”. Uno dei protagonisti del libro CAVALLI SELVAGGI. Vendrame è morto a 72 anni. Friulano, aveva militato nelle file, tra le altre di Vicenza, Napoli e Padova. Verrà ricordato soprattutto per la sua tecnica, ma anche per le sue idee. il suo anticonformismo e i suoi libri. IL LIBRO Il piombo, le fiamme, il…

Leggi il seguito

A VITERBO ITALIA-ALBANIA UNDER 19: IN MOLTI HANNO FATTO CARRIERA…

ITALIA U.19-ALBANIA U.19 3-1 (AMICHEVOLE DEL 2014) ITALIA U.19 (4-4-2): Scuffet; Gemignani, Calabresi (18’ st Sciacca), Capradossi, Lo Porto (8’ st Dimarco); Verde (18’ st Di Molfetta), Pellegrini (18’ st Murgia), Sbrissa (32’ st Palazzi), Baldini (32’ st Pugliese); Bonazzoli (18’ st Moncini), Piu (18’ st Palombi). A disp: Meret, Coppolaro, Bunino. All: Pane ALBANIA U.19 (4-4-2): Elezaj (18’ st Abibi); Gerti (32’ st Zenuni), Humoli, Hysi, Krasniqi (32’ st Esin); Anchelo (32’ st Rashika), Ndoi, Bare, Lokaj; Tahiraj (9’…

Leggi il seguito

L’ARBITRO DONNA E IL SUO ABBIGLIAMENTO

ERA IL 2017… L’ESTATE DEL CALCIO E’ ANCHE QUESTO, IL CASO DELLA GIOVANE ARBITRO CHE RISCHIA UNA SOSPENSIONE Ha fatto clamore la vicenda di Virginia Casalicchio, l’arbitro orvietano senza la divisa ufficiale in una amic hevole.La versione ufficiale vuole che Virginia si stesse allenando al Muzi domenica pomeriggio, proprio quando le due squadre sono arrivate al campo per l’amichevole. Così, invece che far arbitrare il preparatore, l’Orvietana avrebbe chiesto un favore a Virginia che si è prestata a dirigere la…

Leggi il seguito

IL CONSIGLIO DI LEGA PRO IN VIDEO CONFERENZA. PER IL MOMENTO NULLA E’ SCONTATO…

“Ho già rappresentato alla Federazione – ha dichiarato Ghirelli al termine dell’Assemblea – le necessità e le istanze dei Club. È necessario trovare un punto di equilibrio tra le questioni etiche, le responsabilità collettive e la possibilità per le squadre della Serie C di continuare a spendersi in prima linea per quel calcio che fa bene al Paese. Abbiamo tracciato una linea comune sull’esigenza di riforme basate sul taglio dei costi ai fini della sostenibilità economica – prosegue Ghirelli. Il…

Leggi il seguito

1962: IL DERBY TRA CIVITAVECCHIA E VITERBO

Era l’ottobre del 1962. Due reti per parte tra Rossoverdi e Biancorossi, recita “l’occhiello” – allora si chiamava così, negli articoli sui giornali. Il titolo, invece,  è: Giusto il risultato di parità tra la Mancini e il Viterbo. Nel “catenaccio” – si chiamava così la parte sottostante il titolo – si leggeva: le squadre hanno dato vita ad un gioco ricco di agonismo e di tecnica, anche se condizioni del terreno di gioco hanno ostacolato le azioni. De Fazi D’Alberto,…

Leggi il seguito

SE SI DOVESSE PENSARE ALL’ASSURDO SORTEGGIO …

… allora che si ricorra alla meritocrazia! Le tre società seconde in classifica vengano graduate con questi criteri: 1 numero di fallimenti negli ultimi venti anni 2 partecipazione a campionati serie A, poi B, quindi C 3 titoli conquistati in serie C, campionati vinti, Coppe Italia vinte 4 numero medio degli spettatori degli ultimi 5 anni. Sicuramente verrà fuori una società più meritevole di quella dell’assurdo sorteggio per approdare in serie B, oltre alle prime delle tre classifiche di girone.

Leggi il seguito

OGGI LE SOCIETÀ DI SERIE C DECIDERANNO DEL PROPRIO FUTURO?

L’interrogativo è  l’obbligo,  soprattutto in questo momento. Vedremo cosa accadrà oggi, con tutti i club di Lega Pro si ritroveranno in videoconferenza per decidere sul destino di questa stagione che, visto il perdurare della situazione di emergenza, difficilmente potrà pensare ad una ripresa. I 60 club di Serie C studieranno le varie ipotesi e la migliore soluzione in una situazione che, giorno dopo giorno, diventa sempre più difficile anche per i calciatori, che non sanno cosa succederà nelle prossime settimane…

Leggi il seguito

Ghirelli: “Andiamo per gradi…”

“Ad oggi una richiesta delle società di chiusura e annullamento del campionato sarebbe controproducente e, aggiungo, sbagliata. Andiamo per gradi. Lega Pro è all’interno di un sistema ed esserne parte vuol dire godere di benefici collettivi o fare sacrifici all’unisono. Ecco Lega Pro ha una logica nel sistema. L’unico organo deputato a decidere per la sospensione o annullamento del campionato è il Consiglio Federale. È naturale che sia così perché si tratta di una decisione che incide in maniera determinante…

Leggi il seguito
error: Content is protected !!