VITERBESE-LUCCHESE. LA GARA DELL’ANDATA

Lucchese 2 Viterbese 1

LUCCHESE: Nobile, Maini, Merlonghi (90’ Bagatini), Forte, Fanucchi (69’ Terrani), Nolè, Bruccini, Espeche, Cecchini, De Feo (76’ Gargiulo), Dermaku. A disp.: Di Masi, Melli, Bagatini, Florio, Mingazzini, Terrani, Fratini, Ballardini, Bragadin, Gargiulo, Zecchinato, De Martino. All.: Galderisi.

VITERBESE: Iannarilli, Cruciani (55’ Marano), Dierna, Scardala, Cuffa, Invernizzi, Diop, Cenciarelli, Neglia, Pandolfi, Varutti. A disp.: Pini, Pacciardi, Micheli, Paolelli, Fè, Ansini, Corinti, Cardore, Mazzoli. All. Cornacchini.

Arbitro: Capone di Palermo

Marcatori: 29’ De Feo, 84’ Diop, 87’ (rig.) Terrani.

Note: ammoniti: Bruccini, Dermaku, Scardala, Nolè, Diop, Espeche, Dierna. Espulsi: Bruccini, Di Masi e Galderisi. Angoli 9 a 4 per la Viterbese. Recupero 2’ pt e 4’ st. Spettatori 1702.

di Mauro Cuccagna

Il patron Camilli ha lasciato lo stadio di Lucca vistosamente contrariato dall’operato dell’arbitro, dando ad esso un peso fondamentale sulla sconfitta della Viterbese.

L’attesa rinascita sul campo della Lucchese è sfumata, però, anche per una mancanza di personalità, sopratutto nel finale, quando i padroni di casa sono rimasti in inferiorità numerica. Mettendo, perciò, da parte l’arbitraggio insufficiente, il rigore molto dubbio, resta da capire dove risiedono i problemi tecnici. A fine gara Cornacchini ha parlato di una sconfitta immeritata, di una gara condotta dai gialloblù e di una prestazione corale della propria squadra. In effetti la prestazione e’ sembrata in timida ascesa, ma la qualità sotto la media di troppi singoli rimane il problema dominante in sede di analisi. Gli avanti non scardinano le difese e non consentono alla squadra di salire e giocare corta.  La mancanza di Sforzini pesa troppo e Invernizzi—al momento—non ha ancora i numeri per la categoria. Dopo l’uscita per infortunio di Cruciani, la manovra affidata a Cenciarelli non è stata la stessa. Troppi palloni persi malamente, poca cattiveria nel recupero delle palle sporche.

La sensazione e’ che molti uomini possano dare ancora di più. Problemi che riaffiorano con continuità, neanche il ritiro pre – Lucchese ha ancora dipanato le lacune iniziate con la trasferta di Gorgonzola. Il momento è senza dubbio delicato, la “voce del padrone” potrebbe farsi sentire, visto che i risultati dell’ultimo mese non sono sempre piaciuti, in casa Camilli

error: Content is protected !!