EDICOLA OGGI…

VITERBO – In attesa dell’ufficializzazione di Danilo Pagni, in casa-Viterbese si lavora su più fronti, tra cui quello dell’individuazione dei rinforzi a cui il patron Camilli vuole attingere per correggere un organico entrato inaspettatamente in crisi in alcuni suoi uomini rappresentativi.
RAPPORTO. Pagni sarà utile anche in questo, mettendo a frutto i contatti che ha, sia con tante società di categoria, sia in campo giovanile, per quella sua collaborazione con il Milan di Mirabelli.
Le intenzioni sembrano quelle di un rapporto tendente a durare nel tempo, addirittura per due anni, che rappresenterebbe un record assoluto, viste le difficoltà che ha storicamente incontrato l’imprenditore di Grotte di Castro a confermare i vari direttori sportivi per un lasso di tempo così rilevante. C’è da fare in fretta e c’è da stringere un po’ i denti, ma, con un’accoppiata nuova come quella formata da Pagni e Sottili, ci si può provare. Certo, ci vorranno i risultati, innanzitutto domani alla Palazzina, ma anche martedì prossimo sul campo non facile della Juve Stabia, ma d’altronde senza i risultati qualsisia obiettivo verrebbe vanificato e riscoprire lo spirito giusto della TIM CUP è doveroso, anche se non sarà tutto così brillante come sembrava allora.
DAL CAMPO. Polidori e Pacilli, dopo essere finiti in infermeria nei giorni scorsi, sono stati – ieri – gli osservati speciali di Sottili, nell’allenamento di avvicinamento alla gara ufficiale, per far capire al Valdarnese se potrà far conto su di loro per la Casertana, magari anche in un modulo diverso.
Già, perché Sottili vorrebbe cambiare, visto che non ha ricevuto la risposta attesa da quello messo in campo a Matera. Sembra probabile l’esordio in campionato di Vandeputte, che il tecnico gialloblu spera di ritrovare come quello che si trovò in mano lo scorso anno, al suo arrivo a Viterbo.
Il Belga è reduce anch’egli da un lungo infortunio, ha nelle gambe solo quattro allenamenti, ma potrebbe essere una pedina comunque importante per Sottili, anche perché l’attaccante esterno conosce a memoria i dettami tattici del tecnico toscano e quindi può garantire, in campo, i movimenti necessari, assai di più di quanto si sia fatto a Matera.
VIGILIA. Ecco perché la vigilia di Viterbese-Casertana sarà una giornata importante per Sottili, perché anche dalle sue scelte potrebbero arrivare i punti che cerca, che sono assolutamente indispensabili per far staccare il club gialloblu da quella assurda posizione di fanalino di coda, a quota zero in classifica.

error: Content is protected !!