SIMONE SINI SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

“In effetti, come dice il nostro presidente, adesso giochiamo di più come una squadra di serie C, più accorta ed equilibrata. Abbiamo passato – dice Sini – un momento molto particolare, ma adesso sembra proprio che le cose si stiano mettendo al meglio. Chiaramente l’avvento del nuovo tecnico ha cambiato molte cose e. se la società ha adottato questo provvedimento, evidentemente qualcosa non andava. Non so se lavoriamo più o meno di prima, di sicuro lavoriamo meglio, più concentrati sull’ottimizzazione di quello che deve essere l’approccio domenicale, concedendo minore spazio agli avversari e da lì arrivano automaticamente meno gol subiti.”

La Viterbese attuale ha dimostrato che sa sbloccare il risultato e tenere in mano le redini dell’incontro, capitalizzando le occasioni da gol, anche senza creare un “calcio champagne”.

E’ quello che pensa anche Sini, per il quale, “la fascia di capitano non rappresenta una cosa particolare, nel senso che, in questa squadra, ci siamo alternati in diversi, con Celieno e Musacci, ad esempio, in questa prima parte della stagione. È molto più responsabilizzante giocare bene, non prendere gol in un campionato in cui possiamo dire la nostra, sempre che rimaniamo concentrati e pronti ad affrontare gare in cui si soffre pure. Domenica scorsa, infatti, non è stato affatto facile, ma con la forza della volontà, la voglia di ottenere il risultato, di non fermarsi di fronte ai primi ostacoli, ci hanno fatto guadagnare  un’altra giornata vittoriosa e da imbattuti.”

L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

error: Content is protected !!