Una galoppata che ha emozionato tutti quelli che erano davanti la tv a seguire l’ultima fatica dei protagonisti del tour. Un recupero di Pogacar nella seconda parte della tappa, metro su metro, secondo su secondo, fino a scavalcare l’amico sloveno Roglic ed infliggergli un distacco da tramortire chiunque. Il “piccolo principe”, ventidue anni non ancora compiuti, contro ogni pronostico ha vinto,. così, il tour de France, non sbagliando neanche una tappa. Roglic ne ha sbagliata solo una, quest, ma è stata fatale. Domani la solita passerella finale di Parigi. 

 

error: Content is protected !!