Lo studente di architettura 23enne James Cook genera delle sorprendenti opere grafiche in modo assolutamente inusuale. I suoi lavori, che ritraggono persone, edifici e animali domestici, sono accurati ed eleganti e hanno destato davvero scalpore. Cook è rimasto affascinato dalle macchine da scrivere 6 anni fa, quando lesse la storia di Paul Smith, un uomo affetto da paralisi cerebrale. Incapace di tenere una matita o un pennello, quest’ultimo aveva scelto di disegnare con una macchina da scrivere, producendo opere d’arte per oltre 60 anni. Ispirato dalla sua storia, James ha acquistato la sua prima macchina da scrivere da una coppia di anziani che stava vendendo il proprio antiquariato. Questi oggetti non sono facili da trovare, anche se moltissime persone ne facevano uso in passato. Alla fine, però, Cook è riuscito a mettere insieme una collezione di ben 30 macchine.  

James Cook disegni con la macchina da scrivereJames Cook disegni con la macchina da scrivere

Il processo creativo di James è abbastanza lungo, e apprendere questo tipo di tecnica è un po’ stato come apprendere un nuovo linguaggio. Ma lui ama passare il tempo a rendere i suoi disegni proporzionalmente corretti, e studiare i piccoli dettagli.  Un singolo lavoro può richiedere dalle 9 alle 30 ore.

 

error: Content is protected !!