Il Lazio torna zona arancione. La decisione è arrivata a seguito dei dati emersi dal monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità. L’andamento dei parametri considerati indicativi del passaggio delle regioni da un colore all’altro allenta (almeno per il momento) la stretta, da martedì 30 marzo fino a Pasqua, quando in occasione delle festività l’Italia intera diventerà zona rossa il 3, 4 e 5 aprile. Ad annunciarlo il ministro alla Salute Roberto Speranza: “Il Lazio ha avuto dei dati in miglioramento e quindi nella cabina di regia e nelle prossime determinazioni non sarà più zona ma arancione e avverrà a scadenza naturale dell’ordinanza vigente, quindi da martedì”. In particolare, diminuisce l’indice Rt tornando a 0.99, anche se restano comune attenzionati i numeri dei contagi, dei ricoveri e delle terapie intensive. Serve più attenzione dunque, anche in vista della diffusione delle varianti del virus.  

error: Content is protected !!