La prima dei playoff sarà la “perdente” della lotta per il posto valido per la serie B. Potrebbe essere la Cremonese, che ha, però, solo tre punti di distacco da una Alessandria –  giocherà il 14 aprile a Viterbo – che avrà, poi, solo la trasferta sul campo della Lupa Roma. Dando per possibile che possa essere una delle due a guidare il plotone degli spareggi finali, difficilmente si può immaginare un inserimento per il secondo posto di Arezzo, Livorno e Giana (insieme a sessanta punti), anche se i Lombardi sono sicuramente la squadra più in forma del momento. L’Arezzo ha le stesse trasferte dell’Alessandria (Viterbo compresa), mentre il Livorno dovrà viaggiare una volta di più – sempre in Toscana – e dovrà affrontare pure la Cremonese in casa.

Potrebbe approfittarne la Giana, che sogna il terso posto. Gli uomini di Albè dovranno superarsi in questa corsa finale, con la sfida diretta sul campo di Arezzo e le gare contro Pro Piacenza e Lucchese, che potrebbero essere impegnate in extremis per centrare gli ultimi posti dei playoff.

Poi ci sarebbe da capire quanto, effettivamente, sia importante per certe società impegnarsi alla morte con la  prospettiva di giocare una sola partita – in campo avverso – dopo la stagione regolare. Un po’ come successe lo scorso anno per lo Scudettino in serie D, dove non tutti lottarono alla morte. Ma la Viterbese ci credette e arrivò fino in fondo: potrebbe ragionare – e comportarsi – allo stresso modo quest’anno, in questa manifestazione e con la possibilità di arrivare fino al sesto posto. Sempre che arrivino risultati importanti nella gara casalinga contro l’Alessandria o nella trasferta di chiusura a Como.

error: Content is protected !!