LA VITERBESE SUL CORRIERE DELLO SPORT

Neanche l’Alessandria riesce a battere i Gialloblu di Puccica, che ottengono il quinto risultato utile da quando il tecnico di Capranica è stato chiamato dal patron Camilli sulla panchina della Viterbese. Puccica aveva chiesto ai suoi uomini – stanchi, per aver giocato praticamente sempre gli stessi – un ultimo sforzo. E Neglia e compagni lo hanno accontentato, dando il solito contributo di volontà in mezzo al campo, anche se a sistemare le cose ci ha pensato uno di quelli che finora era rimasto fuori, nel folto gruppo degli infortunati: Jefferson, attaccante brasiliano, da tempo fermo per un problema muscolare. Puccica lo aveva già portato con sé nella precedente trasferta di Carrara, ma aveva aspettato ancora, che il giocatore avesse recuperato con qualche giorno in più e che la partita si fosse messa male, come non era mai successo nelle precedenti occasioni.

Al gol dell’Alessandria, infatti, praticamente all’inizio della ripresa, Puccica non ci ha pensato un solo attimo: ha gettato nella mischia Jefferson, il quale ha subito dato qualità in più all’attacco gialloblu, prima di andare, poi, in gol (35’) con un tiro – appena fuori dall’area di rigore – potente e preciso, che si è insaccato alla destra del portiere Vannucchi.

Se l’Alessandria aveva temuto di non poter guadagnare a Viterbo l’intera posta in palio, utile per continuare la corsa in testa alla classifica, aveva avuto ragione, perché la Viterbese di questi tempi non è facile da superare.

I Grigi erano riusciti ad andare in vantaggio su una delle rare occasioni in cui l’attenta difesa gialloblu aveva lasciato spazio agli attaccanti ospiti (9’), quando Rosso – giovane cresciuto nel Torino – aveva messo dentro da un’azione sviluppatasi sul fronte destro, mentre lui, dalla parte opposta, ha avuto il merito di farsi trovare al posto giusto nel momento giusto.

L’Alessandria ha fatto – oltre a questo – poco per vincere, rinunciando, nell’undici iniziale, al “Cartero” Gonzales, salvo, poi, richiamarlo in campo al momento dell’infortunio di Sestu, fermato da un guaio muscolare.

(L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI)

error: Content is protected !!