DA DOMANI CI SI GIOCA MOLTO: LE DUE GARE IN CASA COME ULTIMA SPIAGGIA!

Fiducia. Condizionata, ma pur sempre fiducia, per giocatori e tecnici che riprendono domani gli allenamenti. Sembra la strada più logica da percorrere, nonostante l’ennesima sconfitta incassata e una classifica che fa sensazione a guardarla. Sperare di fare un passo in avanti sembra la molla motivazionale a trecentosessanta gradi, rapportandola ad un’occasione più unica che rara, quella di giocare due partite in casa in quattro giorni. Sarà probabilmente lo “spartiacque”, in un senso o nell’altro, anche se la speranza è che possa arrivare, in questo doppio confronto, la prima vittoria in campionato e, con essa, una crescita consistente, anche in chiave tecnica e psicologica.
Da domani, quindi, tornerà al lavoro un Sottili che si aspettava sicuramente di più da alcuni giocatori, magari facendo dei parallelismi con la scorsa stagione, in cui certi meccanismi funzionavano alla perfezione. Bisogna però mettere da parte quei ricordi, perchè questa è una stagione completamente diversa, cominciata male e per la quale Sottili è stato chiamato, per raddrizzare la navicella, per far sì che i presupposti di andare a segno diventino realtà, che la squadra corra di più, perchè gli avversari danno spesso l’impressione di arrivare primi sul pallone. Contro la Vibonese, per la verità, la squadra non ha mollato come aveva fatto in Campania: un piccolo passo in avanti da cui ripartire?

error: Content is protected !!