Servirà correggere anche qualcosa a livello tattico e tecnico

Il messaggio di società e tecnico è chiaro, abbassare “la cresta” e mettere a posto ciò che deve essere messo a posto, in tempi brevi, per una Viterbese che, forse si era “gasata” troppo per aver ottenuto la rimonta di Fermo, dimenticando, però, che era stata capace di subire tre reti, prima di tirar fuori le cose migliori. Per riprendere immediatamente quota occorre resettare tutto e ripartire, mettendo in campo – domenica prossima a Olbia – molto di più di quanto non sia accaduto contro l’Imolese. Compresa quella cattiveria agonistica su cui ha ribadito più volte Dal Canto, tratteggiata dal fatto che D’Ambrosio e compagni non abbiano subito neanche una ammonizione.

Tutto vero, tutto giusto, anche se, per quello che si è visto in campo, le colpe sono di tutti, non soltanto di chi ha preso i tre gol dall’Imolese.
 
 

error: Content is protected !!