OGGI NON SI DOVREBBE PARLARE DELLA QUESTIONE-ALLENATORE …

Non si dovrebbe parlare, invece, nella conferenza odierna, della questione-allenatore. La società di via della Palazzina aveva tracciato un programma, quello di arrivare a chiudere la serie di gare dell’anno vecchio e quindi non avrebbe senso parlare della panchina gialloblù prima della gara con il Giugliano. Poi si vedrà, si capirà se l’intervento sul mercato farà rima con … Pesoli. Il quale Pesoli non ci sarà nella gara di venerdì prossimo in quanto espulso a Francavilla, per le proteste in occasione del rigore contestato. Inutile dire che la gara con il Giugliano sarà una delle tante occasioni da non mancare, un altro scontro diretto, visto che i Campani potrebbero essere risucchiati nel girone di ritorno da una zona bassa della classifica molto fluida, in cui è facile cadere inanellando risultati negativi. Certo, un paio di vittorie ben assestate potrebbero cambiare il volto della zona playout, ma è la Viterbese la squadra in grado di piazzarli?
In merito a tutto ciò, non è facile stabilire se – e quanto – i presunti errori arbitrali siano stati desitivi per un’altra sconfitta gialloblu, patita al cospetto della squadra dell’ex Calabro, che ora si allontana in modo significativo. Le assenze possono aver contribuito alla mancanza di punti da riportare a casa, anche se nell’organico gialloblù ci sono diversi uomini in gradò di fronteggiare senza paura la squadra di Calabro, che non è neanche sembrata irresistibile. Anche con quegli uomini, infatti, la Viterbese ha giocato un interessante finale di gara, peraltro con un legno colpito da Rodio, svegliandosi troppo tardi.
Gli errori non sono mancati, come, ad esempio, l’aver cambiato la linea difensiva, uno dei reparti che si erano salvati contro la Turris.  

error: Content is protected !!