ORE 14.30: C’E’ VITERBESE-GIUGLIANO. SI CHIUDE UN 2022 DAVVERO POVERO DI SODDISFAZIONI …

Si conclude oggi il 2022 della Viterbese e allo stadio Rocchi si gioca l’ultima gara dell’anno vecchio. Potrebbe anche essere l’ultima volta in gialloblu per qualche giocatore che sarà protagonista delle partenze di un mercato che il diesse  Magoni ha già programmato. E’ l’ultima occasione dell’anno, quindi, per qualcuno di loro, sicuramente l’ultima per una Viterbese alla ricerca di una vittoria diventata quasi un’utopia delle ultime settimane. Chiudere spezzando il trend negativo sarebbe già qualcosa, magari non risolverà tutti i problemi dell’attuale classifica, ma potrebbe regalare qualche attimo di serenità, delegando al mercato il compito di rinforzare la squadra, che, dati alla mano, era stata costruita male, a differenza di quanto sostenuto dal precedente direttore sportivo.  Per questa ultima opportunità dell’anno vecchio, ecco il Giugliano, formazione che alla prima giornata di campionato dette immediatamente una spallata alle ambizioni – mal riposte – della Viterbese. Da allora ha continuato a veleggiare, magari senza lampi particolari, ma sicuramente con onorevoli risultati, al netto della sconfitta di domenica scorsa, che ha scaturito anche le vivaci critiche del presidente onorario Mazzamauro.

Tornerà Volpicelli, uomo di peso, in grado di fare la differenza, se posizionato nel suo ruolo congeniale. C’è ancora qualche assente, ma nulla che possa privare più di tanto la Viterbese delle frecce per puntare a giocarsela con i Campani, per andare alla ricerca di tre punti preziosi, in questa fase così delicata.

Si inizia alle ore 14.30, al fischio di Giorgio Vergaro di Bari, che non è di certo una novità per la Viterbese.

 

error: Content is protected !!