LA FIORENTINA DELLA COPPA DELLE COPPE DEL 60/61:

    È la Fiorentina allenata da Nandor Hidegkuti, il fortissimo centravanti arretrato della grande Ungheria, a ottenere la vittoria nella prima edizione della Coppa delle Coppe. I viola parteciparono a questa competizione poiché la Juventus, dopo aver vinto campionato e Coppa Italia, aveva optato per la Coppa dei Campioni, torneo più importante della Coppa delle Coppe appena nata, cosicché la Fiorentina, sconfitta in finale di Coppa Italia, acquisì il diritto a giocare in questa manifestazione. Dopo aver facilmente avuto…

Leggi tutto

IL TALENTO DI RENATO DIONISI NEL SALTO CON L’ASTA

Immagine un po’ guascona, con baffi e pizzetto, sui teleschermi in bianco e nero, a cavallo tra gli anni sessanta e settanta, col talento che Madre Natura gli aveva regalato Uno dei grandi del salto con l’asta, Renato Dionisi e il suo doppio miglioramento del primato italiano, dapprima portato a 5 metri e 40 a Formia – a maggio ’72 – poi al Meeting di Rovereto del successivo giugno, salito fino a m.5,45. Ciò nonostante, il primato italiano di m.5,45…

Leggi tutto

QUEL RECORD DI MENNEA RESISTITO 17 ANNI …

  Pietro Mennea stabiliva il record del mondo sui 200 metri. 1,8 metri di vento a favore.  In Messico era primo pomeriggio, le 15.15; in Italia le 23.15. Sulle gradinate dello stadio c’era poca gente, sperduta qua e là. Mennea aveva in mente una cosa sola: raggiungere il prima possibile la massima velocità e mantenerla, fin quando ne sarebbe stato capace. Quel giorno – con la pettorina numero 314 cucita sul petto – Mennea aveva 27 anni, l’anno dopo – alle…

Leggi tutto

L’INVENTORE DELLA SCHEDINA, CHE NON DIVENNE MAI RICCO …

Un terzo del montepremi andava al Coni, un terzo all’Erario, il resto ai vincitori: quelli che facevano 13 e brindavano felici. Massimo Della Pergola, L’INVENTORE della schedina, che non divenne mai ricco, insieme a Fabio Jegher e Geo Molo, per la famosa Sisal che soltanto nel 1948 divenne Totocalcio e fonte sicura per il Monopolio dello Stato, come aveva deciso – monopolizzandola – il presidente della Repubblica Luigi Einaudi. Della Pergola, giornalista triestino del Popolo, in quei giorni combatteva la…

Leggi tutto

Pelè, 80 anni, più di 1000 gol e tre Mondiali vinti

     Nato il 23 ottobre a   Tres Coracoes, in Brasile, come nelle più belle favole, l’attaccante più forte che il mondo abbia conosciuto – numeri alla mano – inizia a giocare a calcio con un calzino arrotolato e un mango perché non ha abbastanza soldi per comprarsi un pallone e arriva a diventare il Pallone d’Oro Fifa del secolo. Ma la sua storia merita di essere raccontata perché c’è molto altro. Figlio dell’ex calciatore Dondinho, che termina la sua…

Leggi tutto

COPPA CAMPIONI, IL CICLO OLANDESE …

1971. COPPA CAMPIONI AJAX-PANATHINAIKOS 2-0 Londra, 2 giugno 1971, ore 19:45. Wembley Stadium (83 179 spettatori). Ajax: Stuy – Neeskens, Vasovic, Hulshoff, Suurbier – Rijnders (st 1′ Blankenburg) – Swart (st 1′ Haan), Cruyff, Muhren, Keizer – Van Dijk. Panathinaikos: Economopoulos – Tomaras, Sourpis, Kapsis, Vlachos – Kamaras, Domazos, Elefterakis – Grammos, Antoniadis, Filakouris Arbitro: Jack Taylor. Marcatori: Van Dijk 5’; Haan 84’. Per ciò che riguarda l’albo d’oro della Coppa dei Campioni di quel periodo, si potrebbe dire che…

Leggi tutto

TUTTO IL PARI DELLA PALAZZINA MINUTO PER MINUTO…

Un punto guadagnato dal Bisceglie, che aveva disputato un buon primo tempo, per poi nascondersi nella ripresa prima del forcing dei minuti finali e della zampata del Brasiliano Sartore (nella foto). 95° – De Falco lascia partire un cross sconclusionato dalla trequarti. 94° – Ultimo assalto della Viterbese. Ammonito Bianchi per comportamento non regolamentare (spinta su Sartore). La palla è per il team di Maurizi. 93° – Problemi per Pelliccia. Bisceglie in nove contro undici per alcuni istanti. 92° –…

Leggi tutto

L’amichevole della Lazio a Foligno del ’49 …

Dopo le cinque reti del primo tempo il portiere della Lazio è passato a difendere la porta umbra FOLIGNO: (1° tempo) Siena, Martini, Stefi, Del Bianco (Casalini), Cacelli (II), Fiore (II), Cardinali, Masciolini, Bianchi, Peri, Madrini. (2° tempo) Sentimenti (IV), Casalini, Stefi, Boccolini, Masciolini, Cacelli (II), Pucci, Ropersi, Cardinali, Peri, Stefanetti LAZIO: (1° tempo) Sentimenti (IV); Piacentini, Remondini, Furiassi; Magrini, Alzani; Puccinelli, Penzo, Hofling, Flamini, Nyers (II) (2° tempo) De Fazio; Piacentini, Spurio, Furiassi, Montanari, Rosi, Puccinelli, Flamini, Hofling, Coletta, Bicego – All. Sperone Arbitro: Bosi di Foligno Marcatori: pt 27’ Nyers (II), 28’ Penzo, 37’ Remondini (rig), 44’ Hofling, 45’ Nyers (II); st 15’…

Leggi tutto

LA NOSTRA DOMANDA A MAURIZI. “BESEA HA BISOGNO DI TEMPO”

Sarà possibile vedere Besea in campo? “Besea viene da sette mesi di stop e si allena con noi da dieci giorni, non possiamo metterlo in campo. Volevo dargli 10/15 minuti domenica ma poi le esigenze della partita sono state altre. Besea è un ragazzo di grandissima qualità che ci serve tantissimo ma non dobbiamo commettere l’errore di schierarlo per forza affrettando i tempi. Detto questo voglio aggiungere un’altra cosa: dietro ogni calciatore c’è sempre un uomo. Io ho un gruppo…

Leggi tutto

GLI STORICI CAMPI DI GIOCO. IL “GERINI QUADRARO”, INAUGURATO NEL ’62

Molte squadre hanno dimorato per svariato tempo su questo caratteristico campo, con una visuale sui Castelli Romani invidiabile, oltre che con reperti storici adiacenti: Ina Casa – Pro Tevere Roma – Tuscolano – Appio Claudio – Quadraro Cinecitta’.Uno dei responsabili era “Sor Michele”, molto apprezzato e competente. Anche se era dislocato leggermente non proprio vicino all’agglomerato urbano, molti genitori preferivano portare i loro figli al “Gerini” dove sapevano che avrebbero trovato competenza e veri esperti del calcio puro.Anche se nella…

Leggi tutto

LO SFORTUNATO PEZZELLA. PER PAURA DELL’AEREO MORI’ IN AUTO…

Ciro Pezzella, difensorem nato a Ercolano il 18 gennaio 1954, morto a Mola di Bari il 2 dicembre 1983 in un incidente stradale. Formatosi calcisticamente nell’Ercolanese, club del suo luogo d’origine, inizia la carriera nel Teramo come semiprofessionista in serie D nel 1972. Con la squadra abruzzese guadagna la promozione in serie C nel 1975 (59 presenze e un gol in tre anni) e nella stagione successiva gioca nella SPAL con cui esordì in serie B (28 presenze). Nel 1976…

Leggi tutto
error: Content is protected !!